Star of Times

  • Stefano Gardel
  • 2016
  • N. Inv. 440.16.01
  • Edizione 100 + 2 AP
  • Categorie: Architettura
Formato L
66x100cm Dimensioni
Digital C Print su carta Fuji DP II Tecnica
Cornice Vetrina Montaggio
 

Uno dei luoghi simbolo di New York viene colto di notte, quando tutte le sue luci sono accese e la vita pulsa potente per le strade della città. La prospettiva dal basso, dal retro di un’automobile che si muove nel centro della metropoli, regala lo scorcio di una classica serata nella città che non dorme mai catturando un attimo, un frammento del caos newyorchese. Le luci colorate si riflettono sui vetri dell’auto, residuo di una realtà estranea all’esuberante universo di Times Square.
Giovane talento milanese, Stefano Gardel sviluppa la sua innata passione per l’arte attraverso i numerosi viaggi compiuti per il mondo a scopo lavorativo e per piacere. Viaggiatore instancabile, Gardel si specializza in street photography e in paesaggistica. Quando si trova in un ambiente urbano, l’artista sfrutta los pazio per creare una sovrapposizione di piani e quindi di palazzi, ferrovie,abitazioni, edifici che spuntano uno dietro l’altro, come se fosse un gioco di incastri. Questa tecnica è evidente nella serie The high skyline, che ha come protagonista la New York meno conosciuta, a tratti irriconoscibile. In Time square reflections, invece, abbiamo un ritratto della Grande Mela più familiare; qui infatti sono centrali le luci al neon delle immense pubblicità che nascondono la presenza dei passanti. Seguono anche scatti paesaggistici in cui Gardel riprende la sua Svizzera e le Dolomiti, serie che denota profonda suggestione nel modo in cui ritrae montagne, prati e foreste.