Wunderkammer #8

  • Rori Palazzo
  • 2014
  • N. Inv. 162.15.02
  • Edizione 30 + 2 AP
  • Categorie: Interni
Formato S
50x50cm Dimensioni
Digital C Print su carta Fuji DP II Tecnica
Sola stampa Montaggio
 
50x50cm Dimensioni
Digital C Print su carta Fuji DP II Tecnica
Montata sotto plexiglass Montaggio
 
Formato M
80x80cm Dimensioni
Digital C Print su carta Fuji DP II Tecnica
Sola stampa Montaggio
 
80x80cm Dimensioni
Digital C Print su carta Fuji DP II Tecnica
Montata su Dibond Montaggio
 
80x80cm Dimensioni
Digital C Print su carta Fuji DP II Tecnica
Montata sotto plexiglass Montaggio
 

Il fascino per le Wunderkammer le camera delle meraviglie può derivare sia dal percorso di studi di Rori Palazzo che ha studiato all'Accademia di Belle Arti e Restauro Abadir di San Martino delle Scale sia dal suo approccio alla fotografia come linguaggio espressivo capace di creare immagini oniriche e vagamente surreali come se fossero sospese in un sogno e per questo capaci di muoversi tra il piano dell’immanente e quello del trascendente. Realtà altrui vengono portate a galla e fatte riemergere in una sorta di altra realtà che è viva esclusivamente in quello spazio in quell’istante.
Rori Palazzo, dopo gli studi in restauro cartaceo, si specializza in cinema promozionale in digitale. Fin dai primi anni della sua formazione si concentra sulla fotografia come linguaggio espressivo per creare immagini oniriche e surreali. Nel 2009 Boalab, con sede a Palermo, le dedica la prima mostra personale. Da allora Rori Palazzo partecipa a numerose mostre collettive, prevalentemente in Italia, ma non mancano occasioni all’estero, per esempio a Düsseldorf, presso la Kunst im Hafen (Die Form des Wassers, 2013). Nel 2012 è tra i finalisti di Premio Combat Prize presso il Museo Civico Giovanni Fattori e partecipa a Centro/Periferia, il premio organizzato da Federculture presso Palazzo delle Esposizioni (Spazio Fontana, Roma), in occasione del quale riceve il premio da parte del Comitato Scientifico. Tra il 2012 e il 2013 è assistente della fotografa americana Deborah Tuberville per la campagna Valentino FW 2012 – 2013. Nel 2013 è tra i protagonisti di The sea in my land-Artisti dal Mediterraneo, la mostra curata da Francesco Bonami ed Emanuela Mazzonis al MAXXI - Museo nazionale delle arti del XXI secolo (Roma). Lo stesso anno è protagonista a MIA Photo Fair partecipando a BNL Paribas Photo Contest, in cui si distingue come vincitrice del premio. Finalista a Arte Laguna Prize 2013, viene premiata all’Arsenale di Venezia ricevendo lo Special Prize Art Gallery. Ancora, nel 2013, presenta a Napoli la serie Dream, in una mostra personale a lei dedicata. Nel 2014 espone le sue opere fotografiche in Corpi solitari. Autoscatti contemporanei, una mostra a cura di Giorgio Bonomi (Palazzo Trigona, Noto).