Brooklyn

  • Linda Ferrari
  • 2013
  • N. Inv. 238.15.01
  • Edizione 100 + 2 AP
  • Categorie: Acqua
Formato S
37x50cm Dimensioni
Digital C Print su carta Fuji DP II Tecnica
Montata sotto plexiglass Montaggio
 
Formato M
45x60cm Dimensioni
Digital C Print su carta Fuji DP II Tecnica
Cornice Vetrina Montaggio
 
45x60cm Dimensioni
Digital C Print su carta Fuji DP II Tecnica
Montata sotto plexiglass Montaggio
 
60x80cm Dimensioni
Inkjet Pigmented Print su carta Hahenemuhle Photorag Ultra Smooth Tecnica
Sola stampa Montaggio
 
60x80cm Dimensioni
Inkjet pigmented print su carta Hahnemuhle Tecnica
Cornice Vetrina Montaggio
 

Un fascio luminoso si insinua attraverso la superficie cristallina, dando vita a un sofisticato effetto di quadro nel quadro. In questo modo il nostro sguardo è libero di proiettarsi al di là dell’acquario e, tramite un sottile gioco di riflessi, siamo anche in grado di vedere tutto quello che si specchia dentro di esso. Ma ciò che più contraddistingue questa immagine è la forte sensibilità pittorica: alcuni dettagli si fanno materici, come stesi tramite grosse pennellate di colore denso e pastoso.
Giovane fotografa emergente, Linda Ferrari ha inaugurato molto presto la sua carriera iniziando come producer nell’ambiente della pubblicità. Presente da tempo sulla scena artistica con i suoi progetti ha trovato riconoscimenti importanti a partire dallo studio fotografico che accompagna il libro Witness of Stone. Monumenti e architetture della Bulgaria rossa 1944-1989. In seguito, nel 2012, ha preso parte a Photoberlin, un progetto pensato per raccontare la città, in compagnia di Master Photographer come Monika Bulaj, Stefano De Luigi, Jocelyn Bain Hogg e James Whitlow Delano.
Linda Ferrari continua a sperimentare, in una ricerca che non si arresta mai: la profonda conoscenza della fotografia e la solida preparazione di artista freelance le hanno assicurato il ruolo di ‘ricercatrice iconografica’ per Cosmopolitan Italia. Importanti testate, come il Corriere della Sera, Riders e Wired hanno pubblicato i suoi intensi reportage, oltre ad essere lei stessa protagonista di un’accurata intervista dedicatale da Doppiozero.