Cheerleaders

  • Linda Ferrari
  • 2009
  • N. Inv. 238.15.03
  • Edizione 100 + 2 AP
  • Categorie: Persone
Formato M
40x60cm Dimensioni
Digital C Print su carta Fuji DP II Tecnica
Montata sotto plexiglass Montaggio
 

La tensione atletica è sottolineata dalla sovrapposizione continua di piani e linee immaginarie che si intersecano vicendevolmente. Davanti all’obiettivo si dispiega una serie ritmica di corpi in movimento, la cui identità rimane celata. Essere cheerleader significa essere parte di una squadra e non vi è spazio per nessuna forma d’individualismo. La presenza di colori complementari fa risaltare ulteriormente i giovani corpi delle ragazze, accentuando l’intensità cromatica di questo scatto.
Giovane fotografa emergente, Linda Ferrari ha inaugurato molto presto la sua carriera iniziando come producer nell’ambiente della pubblicità. Presente da tempo sulla scena artistica con i suoi progetti ha trovato riconoscimenti importanti a partire dallo studio fotografico che accompagna il libro Witness of Stone. Monumenti e architetture della Bulgaria rossa 1944-1989. In seguito, nel 2012, ha preso parte a Photoberlin, un progetto pensato per raccontare la città, in compagnia di Master Photographer come Monika Bulaj, Stefano De Luigi, Jocelyn Bain Hogg e James Whitlow Delano.
Linda Ferrari continua a sperimentare, in una ricerca che non si arresta mai: la profonda conoscenza della fotografia e la solida preparazione di artista freelance le hanno assicurato il ruolo di ‘ricercatrice iconografica’ per Cosmopolitan Italia. Importanti testate, come il Corriere della Sera, Riders e Wired hanno pubblicato i suoi intensi reportage, oltre ad essere lei stessa protagonista di un’accurata intervista dedicatale da Doppiozero.