La 500, Salento

  • Andrea Liverani
  • 2012
  • N. Inv. 304.16.04
  • Edizione 30 + 2 AP
  • Categorie: Paesaggio, Paesaggio
Formato M
40x60cm Dimensioni
Digital C Print su carta Fuji DP II Tecnica
Cornice Americana Montaggio
 

La coesistenza tra uomo e natura è il principale spunto di riflessione che si presenta a chiunque osservi per la prima volta le fotografie realizzate da Andrea Liverani. Le sue opere, che per la loro impostazione e sensibilità possono essere paragonate a dei quadri, riproducono situazioni reali e consegnano alla memoria attimi che hanno suscitato emozioni all’artista. Nelle diverse immagini sono immortalati ambienti naturali semplici, spogli e silenziosi. In ogni scatto, però, è chiaramente presente un elemento umano che, posto al centro della fotografia o su uno dei lati, indica la radicata presenza dell’uomo in un mondo sempre più in bilico. Curiosamente ad essere assente è proprio l’uomo, di cui vengono presentate solo alcune tracce nel mondo: la sua unica manifestazione è infatti celata dietro l’obiettivo. Questa scelta vuole porre l’accento sull’espressione lasciata dall’uomo nel suo mondo, rimarcando l’invito a trovare un equilibrio con la natura.
Andrea Liverani sviluppa presto la passione per la fotografia, studia in modo indipendente e propone progetti molto originali. Diventa la sua professione quando entra a far parte dell’Associazione Nazionale Fotografi Professionisti. Si specializza in diversi campi, spaziando dal ritratto alla fotografia di paesaggio, passando per scatti di moda e architettura. Ed è proprio la fotografia di architettura che lo porta a realizzare servizi per diverse riviste, oltre che per aziende del settore illuministico. Chiuso nel suo studio di Imola, Liverani approfondisce tutto ciò che ruota attorno al panorama fotografico, sviluppando nuove idee e rendendo il suo studio un vero e proprio atelier moderno. Lo stile del fotografo è influenzato dalla pittura romantica, caratterizzata da una forte componente drammatica, e dalla passione per gli spazi open air. Selezionato da National Geographic, l’artista viene coinvolto in molte collaborazioni con aziende di moda e studi di architettura, per i quali pubblica su testate nazionali come il Corriere della Sera, Io Donna, Repubblica, Interni.
Il 2015 lo vede partecipare alla Biennale di Roma e alla Fiera di arte contemporanea di Padova, che gli vale il premio della giuria all’Art Talent. Il critico Giovanni Faccenda apprezza la sua esposizione presso Wikiarte Expo 2016, e così il pubblico che rimane molto impressionato dal lavoro di Liverani.