Shapes 3

  • Marco Siracusano
  • 2016
  • N. Inv. 63.15.08
  • Edizione 30 + 2 AP
  • Categorie: Paesaggio
Formato M
53x80cm Dimensioni
Digital C Print su carta Fuji DP II Tecnica
Cornice Vetrina Montaggio
 
53x80cm Dimensioni
Inkjet pigmented print su carta Hahnemuhle Tecnica
Cornice Vetrina Montaggio
 

La ricerca artistica di Marco Siracusano si caratterizza per immagini evocative e magnetiche che celano, oltre la superficie, echi lontani e misteriosi. L’elemento naturale è protagonista di questa serie, non per semplice intenzionalità documentativa ma come pretesto di una ricerca espressiva che si spinge oltre i limiti della fotografia di paesaggio allo scopo di offrirsi come momento di rinnovata ed enigmatica contemplazione. Davanti agli occhi dell’osservatore si dispiega dunque uno scenario suggestivo e denso di mistero, che intriga e intimorisce al tempo stesso. La vegetazione è tanto fitta che rende del tutto imperscrutabile ciò che si incontrerà oltre il bosco. E sta a noi decidere come procedere. Per usare una metafora cara a Jorge Luis Borges, il bosco può essere visto come «un giardino dai sentieri che si biforcano. Anche quando in un bosco non ci sono sentieri tracciati, ciascuno può tracciare il proprio percorso decidendo di procedere a destra o a sinistra di un certo albero e così via, facendo una scelta a ogni albero che si incontra». Non più il locus amoenus della tradizione latina ma il luogo della scelta, del dubbio e della possibilità e, quindi, della piena affermazione della volontà dell’uomo moderno.
Marco Siracusano cresce in un ambiente familiare molto creativo. Il nonno, fotografo e colonna portante di una famiglia di artisti, lo indirizza verso il mondo delle immagini, in cui si addentra con esemplare sensibilità. Studia presso lo IED – Istituto Europeo di Design di Milano, dove consegue la Laurea in Fotografia. Nel 2013 espone il suo lavoro in occasione della mostra collettiva organizzata durante le giornate di R-evolution (Barletta, Castello Svevo), una rassegna d’arte in cui viene eletto vincitore assoluto. Lo stesso anno riceve la menzione speciale in occasione di Studio Contest, R-evolution, da parte del FIOF (Fondo Internazionale Orvieto Fotografia). L’anno successivo, nel 2014, si classifica terzo al Video Awards organizzato dal FIOF e ottiene il riconoscimento di Best Student Award.
Nel 2015 partecipa al R-evolution Festival (Latina, Barletta, Salerno, Porto Empedocle). Nel 2016 è alla Casa dei Diritti di Milano con La conoscenza è partecipazione ed è presente alla Fabbrica del Vapore di Milano con Conversazioni Immaginarie. Nel 2017 partecipa al MIA Photo Fair di Milano con Alidem – l’arte della fotografia.