Campo

  • Marco Siracusano
  • 2015
  • N. Inv. 63.15.10
  • Edizione 30 + 2 AP
  • Categorie: Acqua
Formato S
31x46cm Dimensioni
Inkjet pigmented print su carta Hahnemuhle Tecnica
Cornice Vetrina Montaggio
 
31x46cm Dimensioni
Digital C Print su carta Fuji DP II Tecnica
Montata su Dibond Montaggio
 
Formato M
42x60cm Dimensioni
Inkjet Pigmented Print su carta Hahenemuhle Photorag Ultra Smooth Tecnica
Sola stampa Montaggio
 
Formato L
60x90cm Dimensioni
Inkjet pigmented print su carta Hahnemuhle Tecnica
Cornice Vetrina Montaggio
 

Marco Siracusano adotta un linguaggio essenziale che trascende i consueti concetti di spazio e di tempo per offrirci un’istantanea di pura visione. Davanti ai nostri occhi si staglia uno scenario marino rarefatto, che tende verso l’astrazione, dando vita a un’atmosfera evocativa nella quale perdersi e abbandonarsi. La sua poetica espressiva non si limita a cogliere la mera realtà ma può essere letta e percepita su livelli differenti, offrendo continue e mutevoli suggestioni.
Marco Siracusano cresce in un ambiente familiare molto creativo. Il nonno, fotografo e colonna portante di una famiglia di artisti, lo indirizza verso il mondo delle immagini, in cui si addentra con esemplare sensibilità. Studia presso lo IED – Istituto Europeo di Design di Milano, dove consegue la Laurea in Fotografia. Nel 2013 espone il suo lavoro in occasione della mostra collettiva organizzata durante le giornate di R-evolution (Barletta, Castello Svevo), una rassegna d’arte in cui viene eletto vincitore assoluto. Lo stesso anno riceve la menzione speciale in occasione di Studio Contest, R-evolution, da parte del FIOF (Fondo Internazionale Orvieto Fotografia). L’anno successivo, nel 2014, si classifica terzo al Video Awards organizzato dal FIOF e ottiene il riconoscimento di Best Student Award.
Nel 2015 partecipa al R-evolution Festival (Latina, Barletta, Salerno, Porto Empedocle). Nel 2016 è alla Casa dei Diritti di Milano con La conoscenza è partecipazione ed è presente alla Fabbrica del Vapore di Milano con Conversazioni Immaginarie. Nel 2017 partecipa al MIA Photo Fair di Milano con Alidem – l’arte della fotografia.